Gnocchi di patate dolci

Copyright 2015-2016 Pg SoftWorkS'

@ All Rights Reserved

L’aggiunta di patate dolci alla classica ricetta degli gnocchi rende un po’ più facile la preparazione perché le patate dolci contengono meno di fecola di patate e hanno un alto contenuto di amido, che permette di preparare gnocchi più compatti. La combinazione con la salvia è il vero tocco di classe. Volendo può essere preparata anche con sole patate dolci.

 

INGREDIENTI: per 6 porzioni

 

4 patate dolci medie (circa 2 kg)

4 patate medie (circa 2 kg)

3 tazze di farina

2 cucchiaini di sale

1/4 di cucchiaino di pepe nero appena macinato

2 uova extra-large, sbattute

 

Per il condimento:

 

Parmigiano e salvia:

3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

1/4 di tazza di parmigiano grattugiato fresco

12 foglie di salvia fritte

 

Classico padovano:

Per ogni porzione:

1 cucchiaio di grana grattuggiato

1/2 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaino (o di più, a seconda dei gusti) di cannella in polvere

Mischiare gli ingredienti tra di loro ed usare come condimento.

 

Per chi non vuole osare:

Ragù di carne o Salsa di pomodoro fresco

 

PREPARAZIONE:

 

Per friggere la salvia: in una piccola padella scaldate 1/2 tazza di olio (meglio se di canola) fino a quando diventa caldo ma non fumante. Aggiungete le erbe e cuocetele fino a quando diventano croccanti, circa 30 secondi, poi toglietele dall’olio usando le pinze. Trasferitele in un piatto foderato con carta assorbente e utilizzatele come da ricetta.

 

Preriscaldate il forno a 175º C. Mettete le patate dolci e le altre patate su un foglio e cuocetele finché non diventano morbide, quindi per circa 2 ore. Lasciatele raffreddare leggermente, poi tagliatele a metà e scavatene la polpa, che metterete in una ciotola capiente: questa operazione dovrebbe produrre circa 5 kg di impasto di patate arrosto. Aggiungere la farina, il sale e il pepe al composto di patate e mescolate fino a che diventa liscio e uniforme. Preparate un buco al centro e versateci le uova, poi usando una forchetta e partendo dal centro della miscela, incorporatele al resto.

 

Sformate il composto su una superficie leggermente infarinata e impastate fino a quando vi diventa morbido, leggermente appiccicoso e spugnoso, facendo attenzione a non lavorare troppo la pasta. Formate una palla e mettetela su un tagliere leggermente infarinato. Tagliate la palla in 8 pezzi e copriteli con un canovaccio pulito. Spolverare una teglia da forno con della farina e mettetela da parte.

 

Su una superficie leggermente infarinata, lavorate un pezzo di pasta alla volta mantenendo il resto coperto, poi formate con ogni pezzo una specie di lunga “corda” di 50 cm, dello spessore di circa 1,5 cm. Tagliatela in tanti pezzetti da 2 cm circa e, usando il pollice, rotolate ogni pezzo di pasta sul retro dei rebbi di una forchetta infarinata, lasciando il segno del vostro pollice su un lato e le marcature dei rebbi dall’altro. Mettete gli gnocchi sulla teglia preparata e ripetete con la pasta rimanente. Se avete preparato in anticipo, coprite e conservare in frigorifero per un massimo di 1 giorno, o congelate in un contenitore ermetico per un massimo di 1 mese.

 

Nel frattempo, in una grande pentola, portate a ebollizione dell’acqua salata a fuoco alto. Immergete metà degli gnocchi in acqua bollente. Una volta che galleggiano in superficie, cuoceteli per 1 minuto e poi, utilizzando un mestolo forato, trasferiteli su un foglio da forno o direttamente sul piatto da portata e continuate la cottura dei restanti gnocchi.

 

Per il condimento, irrorate con l’olio e mescolate, poi cospargete di parmigiano e di foglie di salvia fritte oppure usate uno degli altri condimenti proposti.

 

 

Le ricette per preparare in (quasi) tutti i modi...

Gnocchi di patate dolci